Lunedì 10 Ottobre 2011

Sarnico, parcheggi sperimentali
Addio monete, c'è la tesserina

Partirà il prossimo 15 ottobre il nuovo sistema di pagamento del parcheggio che il Comune di Sarnico adotta, in via sperimentale, fino al mese di dicembre. Nel parcheggio Lazzarini in viale Orgnieri e nel parcheggio dietro al minigolf in via Prati verrà infatti installato il nuovissimo sistema «park ID» che permetterà ai cittadini di pagare la sosta semplicemente attraverso l'esposizione, nella propria auto, di una tesserina.

Si tratta di una modalità molto simile a quella del telepass: tutti i cittadini interessati potranno recarsi all'ufficio della polizia municipale e ritirare gratuitamente la tesserina, che verrà naturalmente collegata al nome e all'identità del richiedente, oltre che alla targa del veicolo per il quale si decide di installare il sistema.

La tesserina andrà posizionata sotto lo specchietto retrovisore dell'auto: ogni volta in cui il cittadino parcheggerà in una delle aree di sosta sopra citate (il progetto coinvolge una quarantina di piazzole), le apposite antenne capteranno il segnale e invieranno i dati ad una centralina.

L'utente non dovrà quindi avere con sé monetine per pagare né tantomeno prevedere con esattezza il periodo di sosta poiché il sistema consente la gestione della sosta in tempo reale e consente forme di pagamento posticipato.

Visto che il sistema Park Id viene adottato dalla cittadina bergamasca solo in via sperimentale i parcheggi interessati da questo progetto innovativo saranno completamente gratuiti. Le antenne capteranno il segnale delle tesserine che i cittadini di Sarnico adotteranno ma non emetteranno alcuna richiesta di pagamento.

«Si tratta semplicemente di una prova - ha sottolineato l'assessore al Commercio e alla Sicurezza Laura Cadei - e siamo felici che la regione Lombardia, finanziatore del progetto, abbia scelto la nostra cittadina per testare questo sistema davvero innovativo che probabilmente sarà una delle modalità future di pagamento di molti altri parcheggi».

«Il sistema è molto comodo, evita sprechi di tempo e anche di denaro poiché consente di pagare solo il tempo per cui si è effettuata la sosta. Chiediamo quindi ai nostri concittadini, specialmente quelli residenti in Via Orgnieri e in Via Prati ma anche nelle zone limitrofe di aderire a questa interessante sperimentazione: il tutto, naturalmente, a costo zero per loro e per noi».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata