Giovedì 10 Novembre 2011

Il sindaco Tentorio su Loreto:
«I parcheggi arriveranno»

In vista del trasferimento dell'ospedale alla Trucca quale sarà la viabilità futura di Loreto? Ci sono interesse e curiosità, ma anche amore e tanta cura del territorio fra i cittadini che abitano il quartiere della periferia Ovest di Bergamo.

E attraverso il viaggio intrapreso da L'Eco attraverso i quartieri di Bergamo, hanno raccontato di vivere in una realtà nella quale gli stranieri, sempre più presenti, si stanno integrando bene, ma dove aumentano i pensionati e ci sono sempre meno giovani, evidenziando la realtà di una parte della città senza dubbio ricca di servizi a portata di mano (come ad esempio la piscina, l'ospedale, i parchi,) che spesso però paga un po' di traffico caotico.

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio, dopo aver ascoltato le varie voci raccolte a microfono aperto sul marciapiede di Loreto, è pronto a dialogare.
Quanto al viavai frenetico nella zona tra via Broseta , XXIV Maggio, e piazza Risorgimento non è ancora il momento di scelte definitive.

«Nelle ore di punta - spiega il sindaco Franco Tentorio - in questa zona, c'è un traffico piuttosto sostenuto soprattutto su via XXIV Maggio ma prima di qualsiasi presa di posizione netta bisogna vedere quale sarà la situazione tra un anno senza l'ospedale e verificare. Proprio per questo motivo è ancora presto anche per pensare pure a delle isole pedonali che, nel caso, bisognerebbe anche capire dove realizzare. Un progetto del genere deve tenere conto pure delle attività presenti e della loro inevitabile riconversione».

Nella stessa zona è stato segnalato anche un problema legato alla scarsa possibilità di parcheggiare l'automobile: il posteggio della Croce rossa, purtroppo, risulta infatti sempre pieno. «In via XXIV Maggio - continua il sindaco - all'angolo con via Broseta nell'area ex Beretta sta nascendo un nuovo parcheggio da 70 posti che dovrebbe essere operativo fra due anni».

«Sulla chiusura del parcheggio convenzionato al civico 36 di via XXIV Maggio ci stiamo occupando del problema che è legato a una cooperativa che ha chiuso improvvisamente il cancello. Attualmente quindi mancano i parcheggi, è vero, ma la situazione futura migliorerà non solo con la riapertura del parcheggio citato in precedenza ma anche con un rispetto maggiore delle soste con disco orario in via Broseta».

Leggi di più su L'Eco di giovedì 10 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata