Mercoledì 16 Novembre 2011

Padre e figlio arrestati per scasso
«Disoccupati, ma risarciremo»

Padre e figlio di Romano di Lombardia, M. T., 49 anni, e G. A., di 20, sono stati arrestati per furto con scasso in pieno giorno a Cologno al Serio. Ambedue disoccupati, hanno ammesso la loro colpa in direttissima dicendosi disposti a risarcire il danno. L'arresto stato convalidato con obbligo di firma dai carabinieri e il processo è stato rinviato al 23 novembre.

Il furto verso le 12,30 di martedì 15 novembre, quando i due - arrivati all'altezza del bar «Angeritas» sulla provincia Francesca - sono scesi dalla loro Mercedes Classe A, si sono avvicinati a un furgone Iveco, lì parcheggiato, di proprietà di una ditta di Lallio, e hanno forzato il portellone laterale del mezzo incuranti dei testimoni, come il titolare del bar che li ha visti dalla finestra del bar avvisando i carabinieri.

I due hanno prelevato dal furgone tre valigette e alcuni attrezzi, caricandoli sulla loro Mercedes. Quando i militari dell'Arma sono arrivati, padre e figlio erano ancora sul posto. I carabinieri hanno perquisito la Mercedes scoprendo a bordo due valigette con altrettanti trapani elettrici,
una terza valigetta con un flessibile elettrico, quindi una saldatrice e
alcune matasse di cavo di rame.

In aggiunta, di proprietà però dei
due, un cacciavite e una pinza, forse usate per forzare il furgone.
Padre e figlio sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata