Lunedì 21 Novembre 2011

Yara, «nuove» indiscrezioni
«10 Dna sono compatibili»

«Dieci. Tante sono le persone su cui sono concentrate le indagini per trovare l'assassino di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate scomparsa giusto un anno fa». A scriverlo è La Stampa in edicola oggi.

La giornalista Grazia Longo parla di «dieci bergamaschi sui cui stanno lavorando carabinieri e polizia di Bergamo» ma che «non sono i diretti sospettati». «Quello che li rende così preziosi è la familiarità del loro Dna con quello di chi ha spento per sempre il sorriso con la macchinetta per i denti di una ragazzina semplice, innamorata della ginnastica ritmica. La mappa genetica è chiarissima. Rinvenuta su tre punti - gli slip, un guanto e i leggings di Yara - è la firma inequivocabile dell'omicida».

«L'inchiesta è a una fase molto delicata: si sta restringendo sempre più il campo d'azione. Investigatori e inquirenti stanno scandagliando la parentela delle dieci persone che hanno una familiarità genetica con l'assassino».

e.roncalli

© riproduzione riservata