Martedì 22 Novembre 2011

Sabato la Colletta alimentare:
5.000 i volontari in azione

Sabato 26 Novembre torna, per la sua 15ª edizione, la «Giornata nazionale della colletta alimentare». Accanto alla operosa attività quotidiana di recupero di eccedenze alimentari da destinare ai più poveri del nostro Paese, la Fondazione Banco Alimentare Onlus organizza ogni anno, l´ultimo sabato di novembre, la Colletta alimentare.

Ormai giunta alla 15ª edizione, la GNCA è diventata dal 1997 un importante momento che coinvolge e sensibilizza la società civile al problema della povertà attraverso l'invito a un gesto concreto di gratuità e di condivisione: fare la spesa per chi ha bisogno.

Nella sola Lombardia circa 25.000 volontari (oltre 120.000 in tutta Italia) consegneranno all'ingresso dei supermercati una busta per la spesa della solidarietà da riempire con i prodotti suggeriti: olio, alimenti per l'infanzia, tonno e carne in scatola, pelati, legumi e sughi.

Nella Giornata della Colletta Alimentare 2010 sono stati raccolti in Lombardia, 2.276 tonnellate di prodotti che rappresentano circa il 19% dei prodotti immagazzinati e ridistribuiti dal solo Banco Alimentare della Lombardia “Danilo Fossati” Onlus durante tutto l'anno.

Nei 1330 punti vendita (dai negozi di quartiere alla maggior parte dei supermercati della Grande Distribuzione Organizzata) si prevede si alterneranno volontari provenienti da esperienze diverse: Associazione Nazionale Alpini, Società San Vincenzo de Paoli, Banchi di Solidarietà, Caritas Parrocchiali, Oratori, Scout e tanti altri, studenti ed adulti desiderosi di partecipare a questo grande gesto di gratuità.

A Bergamo e provincia saranno attivi 150 punti vendita con la presenza di 5000 volontari.

L'elenco aggiornato dei punti vendita che hanno aderito alla 15^ Colletta Alimentare è consultabile tramite questo indirizzo internet

I generi alimentari raccolti, inscatolati per tipologia, pallettizzati in 25 magazzini temporanei, saranno distribuiti alle oltre 1.200 strutture caritative della nostra regione nel giro di 2/3 mesi.

r.clemente

© riproduzione riservata