Giovedì 29 Dicembre 2011

Con i pattini sul lago d'Endine
Bello, pericoloso e vietato

Primi pattinatori sul lago di Endine, grazie alle rigide temperature di queste settimane, il lago si è trasformato nella sua consueta cartolina invernale regalando così a tutta la valle Cavallina un clima decisamente natalizio. Le temperature di notte precipitano fino a meno dieci gradi e così il lago si è ghiacciato dando la possibilità ai primi giovani temerari di sfidare la tenuta della lastra di ghiaccio per concedersi la prima passeggiata e la prima pattinata sul ghiaccio.

“Sembra di tornare bambini – spiega Elena Pezzali, arrivata sul lago assieme ai figli – io venivo a pattinare da piccola sul lago e continuo a farlo anche ora. Quando il lago ghiaccia la valle diventa magica, non ci sono proprio paragoni tra il pattinare in un palazzetto e il pattinare sul lago ghiacciato”. E sulla sicurezza Elena Pezzali non ha dubbi: “Certo, ci sono i divieti ma alla fine se la lastra è abbastanza spessa non ci sono problemi e poi ormai abbiamo una certa esperienza”.

E così i bambini sfrecciano con i loro pattini sulla lastra ghiacciata, che a Monasterolo del Castello, tra la località ‘Giasera' posta vicino al castello e l'ex ristorante ‘La Monasterola', ora di proprietà del Consorzio Servizi Valcavallina, il ghiaccio è abbastanza spesso e consistente per permettere a tutti di pattinarci e camminarci sopra.

A frenare gli entusiasmi dei pattinatori e dei curiosi ci sono gli amministratori locali di Monasterolo del Castello e di Spinone al Lago che probabilmente sanno che anche quest'anno la loro battaglia servirà a ben poco. I divieti di transito sulla lastra ghiacciata sono appesi agli alberi tutti sgualciti e pochi ci fanno caso.

“Bisogna rispettare questo fenomeno naturale – spiega Gilberto Giudici, vicesindaco di Monasterolo del Castello – e invitiamo anche quest'anno la gente a non salire sulla lastra di ghiaccio perché è sempre pericoloso sfidare la sorte”. Dello stesso avviso Marco Terzi, sindaco di Spinone al Lago: “Il ghiaccio è bello ma è pericoloso ed è per questo che ogni anno rinnoviamo l'invito a non salire sulla lastra di ghiaccio del lago di Endine”.

e.roncalli

© riproduzione riservata