Venerdì 30 Dicembre 2011

Arriva il virus di Capodanno:
ma ancora non è l'influenza

Febbre, nausea e stanchezza? Probabilmente si tratta di un virus gastrointestinale e non ancora di vera e propria influenza che arriverà solo con il 2012. I virus influenzali in circolazione quest'anno sono l'H3N2, più o meno uguale a quello del 2010, e l'H1N1, molto simile a quello che nel 2009 fece temere una pandemia, rivelandosi per fortuna molto più innocuo di quanto si pensasse.

«Il virus non ha subito grosse variazioni da quello dello scorso anno. I sintomi sono quelli classici: febbre, tosse, astenia – ha spiegato Giancarlo Malchiodi, responsabile del servizio di igiene e sanità pubblica dell'Asl di Bergamo –: per guarire basta stare a riposo e fare attenzione agli sbalzi di temperatura. Gli antibiotici sono inutili perché non si tratta di una malattia di tipo batterico, al massimo si possono prendere farmaci contro i sintomi dell'influenza, come una tachipirina per la febbre o lo sciroppo per il mal di gola».

Ogni anno in Italia sono afflitti da sindrome influenzale dai due ai cinque milioni di persone: l'anno scorso si stima ci siano stati circa tre milioni di casi. Su tutto il territorio nazionale una rete di medici sentinella monitora la situazione per controllare l'andamento del virus.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 30 dicembre

r.clemente

© riproduzione riservata