Domenica 01 Gennaio 2012

La Regione ha quattro priorità
Formigoni: «Uniti ce la faremo»

Impresa, lavoro, sanità e trasporti sono le quattro priorità di Regione Lombardia per l'inizio del 2012. Alle quali corrispondono altrettante notizie positive. È lo stesso presidente Roberto Formigoni ad annunciarle.

SOSTEGNO ALL'ATTIVITÀ PRODUTTIVA - La prima riguarda una forte boccata di ossigeno per le imprese. Fra pochi giorni, infatti, subito dopo il periodo delle festività, inizierà la messa a disposizione di ben 500 milioni di euro, frutto dell'accordo Regione Lombardia/Banca Europea di Investimento (BEI) e reso attuativo con un'iniziativa che vede protagonisti la finanziaria regionale, Finlombarda, insieme ai più importanti istituti di credito attivi sul nostro territorio.

«In tutto il difficile anno appena concluso - commenta Formigoni - Regione Lombardia non ha esitato a mettere in campo ogni risorsa finanziaria, organizzativa e creativa per affrontare l'emergenza e per sostenere i lavoratori e le imprese lombarde. Ricordo il pacchetto delle 12 sferzate per la competitività, il progetto Raid, cioè la rete di assistenza alle aziende in difficoltà per prevenire le crisi, la riduzione dei tempi di pagamento dei nostri fornitori a 60 giorni, il progetto per la diffusione della banda larga in tutti i territori della Lombardia, il sostegno allo start-up d'impresa per il giovani, e quest'ultima iniziativa, 500 milioni di aiuti alle imprese, che ci accingiamo a realizzare e di cui siamo particolarmente orgogliosi».

ASSICURATI GLI AMMORTIZZATORI IN DEROGA - «Proprio perché il momento è complesso, dobbiamo tenere duro ed essere capaci di darci una mano gli uni gli altri. Per accompagnare i lavoratori in questo momento di crisi, Regione Lombardia ha già garantito - ecco la seconda buona notizia - gli ammortizzatori sociali in deroga per il 2012, prevedendo le piene risorse di protezione sociale per chi è colpito da cessazioni e da sospensioni dell'attività produttiva».

SERVIZI SANITARI GARANTITI - La terza priorità riguarda la sanità. «Garantiamo tutti i servizi nella loro eccellenza - assicura Formigoni -. L'aumento dei ticket voluto dal governo presenta una sfida importante ma abbiamo esentato le prestazioni più frequenti con una particolare attenzione alle categorie economiche più svantaggiate. Abbiamo triplicato, nonostante tutto, i fondi per la ricerca, perché uno dei nostri principali obiettivi è continuare investire sulla salute dei cittadini. Inoltre, abbiamo aperto la nuova fondazione di Nerviano per la ricerca sul cancro - la più importante dal punto di vista farmacologico d'Europa - che darà lavoro a tanti ricercatori e attirerà capitali dall'estero. Proprio nella Giunta di fine 2011 abbiamo deliberato un finanziamento di 300.000 euro per l'avvio del nuovo ciclo di attività della Fondazione».

TRASPORTO PUBBLICO, NIENTE AUMENTI - Quarta notizia: i trasporti. «Abbiamo vinto la battaglia con il Governo, recuperando buona parte dei fondi - fa sapere Formigoni -. Nonostante siano inferiori rispetto agli anni passati, non aumentiamo le tariffe, garantiamo tutte le corse e, ancora, stiamo per immettere nuovi treni».

LE RETI DELLA SOLIDARIETÀ - «A ogni cittadino lombardo» infine, Formigoni rivolge l'augurio «di un 2012 che ci veda stringere le reti della solidarietà e dell'unità tra di noi. Siamo un sistema forte, coeso, dobbiamo essere capaci di esprimere il meglio di noi stessi in tutti i campi. In questo momento di profonda crisi bisogna essere ancora più determinati, perché in Lombardia abbiamo le risorse e l'energia per farcela». (Ln)

m.sanfilippo

© riproduzione riservata