Mercoledì 04 Gennaio 2012

Nevicate in alta quota
Apre anche Piazzatorre

La neve caduta l'altra notte, circa 20-30 centimetri, ha consentito a Piazzatorre di aprire ufficialmente la stagione sciistica. Da ieri si scia sulle piste Panoramica e Gremei grazie alle due seggiovie Gremei 1 e Gremei 2, in Torcola Vaga (aperto, quindi, anche il rifugio Gremei).

E da oggi si scierà anche in Torcola Soliva, grazie alla seggiovia del Troacchio. Comprensorio unito, quindi, grazie allo skiweg che collega Torcola Vaga e Soliva. E per l'avvio di stagione lo skipass giornaliero è scontato a 20 euro. Prende il via così anche a Piazzatorre una stagione sciistica quest'anno tormentatissima.

Prima per la difficoltà del proprietario degli impianti di Torcola Vaga (la società «Alta quota», in difficoltà economiche) di gestire la stazione, quindi per la complicata operazione del Comune che ha poi individuato in una nuova società, la «Piazzatorre skiarea» rappresentata da Massimo Botta, con sede a Credaro, i nuovi gestori. Ma di mezzo ci si è poi messa la scarsità di neve che ha ritardato l'apertura fino al 2012.

I tracciati di Piazzatorre, infatti, non dispongono di innevamento artificiale sufficiente. Da oggi apre anche la nuova seggiovia quadriposto della Val Carisole, nel comprensorio di Brembo Ski (Foppolo, Carona e San Simone). L'impianto va a sostituire i due skilift «Terre rosse», che partivano dalla conca della Val Carisole e arrivavano al rifugio Mirtillo e «pensiona» definitivamente anche il «Conca Nevosa», che dal Mirtillo portava oltre i 2.100 metri di quota.

Da qui, dove ora si attesta la stazione di arrivo della nuova seggiovia – che permetterà di trasportare 1.800 persone all'ora e raggiungere la quota più alta in poco più di 6 minuti (prima occorreva un quarto d'ora) – si potranno scegliere diversi tracciati. Passando in Val Serina sono aperti entrambi gli impianti, quello di Zambla Alta e della Conca dell'Alben. Aperte, infine, le piste per lo sci di fondo di Roncobello, Branzi, Zambla Alta e Piani di Bobbio.

e.roncalli

© riproduzione riservata