Lunedì 16 Gennaio 2012

Due anni e poi il tempo indeterminato
Nuove opportunità per i neo-laureati

In controtendenza con quel mondo del lavoro sempre più flessibile e precario. L'Università di Bergamo, insieme a Confindustria e ad Impresa e Territorio, hanno firmato un protocollo d'intesa  per sostenere contratti di apprendistato di alta formazione per i giovani lombardi che stanno ultimando il corso di laurea specialistica.

Si tratta di contratti in aziende del territorio regionale per due anni a tempo determinato, trasformabile poi in tempo indeterminato: un'ottima opportunità per le giovani leve che si approcciano con il mondo del lavoro e un investimento, di nuova forza, che fanno le imprese sulla persona e sulle sue qualità, per una crescita all'interno della realtà imprenditoriale in cui vengono inserite.

In tutta la Lombardia il protocollo d'intesa - firmato con il consenso di tutte le realtà sindacali del territorio - prevede 200 posizioni e il progetto è finanziato da Italia Lavoro e Regione Lombardia. Per Bergamo potranno aderire una cinquantna di neo-laureati e la per tutte le informazioni è possibile collegarsi su www.unibg.it.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata