Venerdì 20 Gennaio 2012

Le richieste della gente ad Atb:
più corse nelle ore di punta

Le linee Atb più utilizzate sono la 8 (la utilizza il 33,6% degli utenti), la 11 (25,4%), la 1 (26,0%) e la 9 (23,4%). Gli utenti sono studenti (34%), lavoratori (25%) e pensionati (23%). Sono alcuni dati che emergono dall'indagine di Customer Satisfaction, realizzata dalla società Datacontact su un campione di 1100 interviste – telefoniche e face to face – rivolte ai clienti abbonati e occasionali del servizio di trasporto pubblico locale.
 
La principale richiesta che arriva dagli utenti è quella di aumentare le corse negli orari di punta. Dal rapporto emergono alcuni dati interessanti che oltre a tratteggiare il profilo dell'azienda, segnalano il livello di soddisfazione dei clienti, le loro aspettative e le principali criticità verso cui orientare scelte e investimenti per il futuro.

La clientela del servizio Atb, secondo l'indagine, si conferma essere piuttosto consolidata: oltre il 50% degli intervistati dichiara di utilizzare il servizio da più di 5 anni.

Il target dei lavoratori è composto prevalentemente da impiegati e insegnanti, ma non mancano liberi professionisti, dirigenti e imprenditori che utilizzano il mezzo pubblico per i propri spostamenti.

Tra i motivi principali dell'utilizzo dei mezzi pubblici Atb, sia da parte degli abbonati che dei passeggeri occasionali, c'è l'esigenza di recarsi nei luoghi di studio e di lavoro (63%).

Per quanto riguarda la tipologia di documento di viaggio utilizzato, si conferma la situazione del 2010, con una buona incidenza del carnet 10 viaggi nel segmento occasionali, giustificato anche dalle diverse figure professionali che utilizzano il mezzo pubblico, per le quali il tragitto casa-lavoro non è sempre lo stesso.

Fra i clienti abbonati si evidenzia una considerevole percentuale (45,1%), in aumento rispetto al 2010, di coloro che scelgono l'abbonamento annuale, soprattutto fra gli studenti che lo acquistano nella totalità dei casi.

Il livello di soddisfazione rispetto al servizio offerto da Atb è espresso in una scala di valutazione da 1 a 7, dove 1 è il punteggio più basso, 4 sufficiente e 7 il più alto.

L'informazione alle fermate, la diffusione e chiarezza delle informazioni da parte dell'Azienda e il rispetto delle corse e delle fermate previste sono gli aspetti ritenuti pienamente soddisfacenti.

Complessivamente - spiega l'azienda in un comunicato - l'indice sintetico rappresentativo dell'insieme dei fattori di qualità oggetto dell'indagine, nonostante la difficile situazione che caratterizza il settore del trasporto pubblico locale, si mantiene entro parametri positivi che esprimono un buon livello di soddisfazione.

La puntualità e l'affollamento delle corse, pur essendo elementi critici, registrano insieme alla pulizia dei mezzi un miglioramento rispetto al 2010.
L'area su cui si concentrano maggiormente le attese dei clienti risulta essere quella relativa all'affidabilità del servizio e la sicurezza di viaggio che registrano un voto medio di 5.8.

I suggerimenti degli intervistati chiedono di: aumentare le corse nelle ore di punta (43,6%), abbassare i prezzi di biglietti e tesserini (32,2%) e aumentare le corse negli orari serali e nei giorni festivi (23,2%).

r.clemente

© riproduzione riservata