Mercoledì 25 Gennaio 2012

Interviene per bloccare uno scippo
26enne colpito con una bottiglia

Ha assistito a uno scippo, è intervenuto per difendere la donna derubata e ha ricevuto una bottigliata in testa. Per fortuna ora sta bene il ventiseienne che, lunedì sera 23 gennaio, non ha esitato a farsi avanti quando ha visto, di fronte alla stazione ferroviaria di Bergamo, che un malvivente stava strappando la borsetta a una donna.

L'episodio attorno alle 19, quando lo scippatore è entrato in azione nonostante in piazzale Marconi, davanti alla stazione, ci fossero diverse persone. Tra loro anche una cinquantenne residente in città: il malvivente, sembra un extracomunitario, l'ha addocchiata. In pochi attimi le si è avvicinato per mettere a segno il colpo: il malvivente le ha agguantato la borsetta ed è stato proprio a questo punto che il ventiseienne, che vive in città, ha deciso di intervenire in difesa della donna. Si è scagliato contro lo scippatore per bloccarlo e c'è stato un po' di parapiglia. Infatti il malvivente ha mollato la borsetta, ma ha arraffato un orecchino della sua vittima, strappandoglielo.

Il ventiseienne ha avuto il sopravvento, fino a quando il malvivente ha preso una bottiglia in vetro e gliel'ha scagliata sul capo: la bottiglia non si è rotta, ma la botta è stata forte. Lo scippatore ha approfittato di questo momento per dileguarsi: ha fatto perdere le proprie tracce, scappando verso la vicina stazione delle autolinee.

Immediati sono scattati i soccorsi al ventiseienne che se l'è cavata fortunatamente solo con una lieve contusione alla testa. I carabinieri hanno anche acquisito le immagini delle telecamere per ricostruire con precisione i fatti.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 25 gennaio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata