Mercoledì 01 Febbraio 2012

Camera di Commercio e Comune
«Porta Sud sfida fondamentale»

«Su Porta Sud capisco Pirovano e i problemi che ha in Provincia: può anche intervenire in un secondo tempo, ma è fondamentale he non lasci la società». Così Paolo Malvestiti, presidente della Camera di Commercio, socia al 10 per cento nel progetto.

Via Tasso ha espresso in modo più che inequivocabile le proprie perplessità sul futuro della società che deve immaginare il futuro dello scalo merci di Bergamo: ma gli altri soci restano convinti della sua centralità. Come poi trovare i soldi è un altro paio di maniche.

Ettore Pirovano, presidente della Provincia, di euro non intende metterne più manco uno. Da Palafrizzoni, Franco Tentorio replica in punta di verbale: «Mi rifaccio a quanto deciso nel Consiglio d'amministrazione di Porta Sud, dove la Provincia si era detta favorevole a contribuire alle minime spese di funzionamento della società».

Spese quantificabili in circa 100 mila euro l'anno. Cifra che moltiplicata per 2 fa appunto quella che Pierluigi Buzzanca, presidente di Porta Sud, ha messo sul tavolo per il prossimo biennio: 200 mila euro divisi tra i soci.

«Il discorso è indubbiamente delicato dice Malvestiti - considerando le difficoltà economiche del periodo: Porta Sud è troppo indispensabile per essere abbandonata».

Al di là delle buone intenzioni, la strada è quanto mai in salita. Vuoi per la difficilissima congiuntura economica, vuoi per i delicati equilibri politici del centrodestra: leggi Pdl e Lega.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 1° febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata