Mercoledì 01 Febbraio 2012

Provincia, all'avvocato 382.279 €
«Meno che a un esterno, e vinco»

L'avvocato della Provincia di Bergamo, Giorgio Vavassori, a capo dell'ufficio legale, incassa ogni anno 382.279 euro, il triplo di quella della collega di Brescia, Magda Poli (117.734). Merito di un Regio Decreto. «Costo perchè vinco», dice.

Oltre allo stipendio tabellare (43.523 euro), alla quota fissa (45.102) e alla retribuzione di risultato (9.902), all'avvocato, secondo un Regolamento della precedente Giunta (che recepisce, però, un Regio decreto del '37 e un decreto ministeriale più recente), spetta una percentuale rispetto a ogni causa vinta. Nel 2010, in tutto, ammontava a 283.750 euro.

La Provincia di Bergamo ha 641 dipendenti, che costano all'anno 28 milioni di euro (circa il 20% della parte corrente del bilancio). Con uno dei rapporti più bassi tra popolazione e lavoratori: uno ogni 1.714 abitanti. Stando nei dintorni, Brescia ne ha uno ogni 1.513; Mantova uno ogni 1.015.

Il management della Provincia consta di 16 dirigenti, con uno stipendio lordo annuo che parte dai 43 mila euro per raggiungere appunto il tetto dei 383 mila dell'avvocato.

Vanno affiancati anche da professionisti esterni, con i contratti di consulenza (spesso per periodi limitati), dal turismo alla formazione.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 1° febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata