Domenica 12 Febbraio 2012

Targa fissa per motorini e minicar
Da lunedì nuove regole

Motorini e minicar, scatta la targa fissa. Da lunedì 13 febbraio i ciclomotori privi di certificato di circolazione e della cosiddetta «targa fissa» legata al telaio della vettura non potranno più circolare. L'obbligo riguarda i proprietari di veicoli immessi in circolazione prima del 14 luglio del 2006 e che non si siano ancora adeguati alle norme del Codice della Strada.

A Bergamo il fenomeno delle minicar ha conosciuto negli ultimi anni un deciso incremento, soprattutto tra i giovani: le vendite delle mini-macchine, che possono essere guidate anche dagli adolescenti, hanno visto, a livello provinciale, circa cento nuove immatricolazioni all'anno. In origine le minicar erano state ideate come veicoli per disabili, poi sono diventate sempre più simili a vere e proprie auto, andando incontro alle esigenze di persone anziane: rispetto a quindici anni fa, quando ad acquistare questo tipo di veicoli erano proprio persone della terza età, nell'ultimo quinquennio le minicar sono state gettonatissime soprattutto tra giovani e giovanissimi.

Per mettersi alla guida di questo tipo di veicoli basta quindi avere superato i 14 anni di età ed essere in possesso del solo patentino (quello per la guida di un motorino, tanto per intenderci), che viene rilasciato dopo aver seguito un corso teorico di dodici ore e aver superato l'esame orale. Secondo una stima dell'Ancma (Associazione Nazionale Ciclo e Motociclo e Accessori) la disposizione riguarda, a livello nazionale, circa 1,6 milioni di ciclomotori (i cosiddetti cinquantini) su un totale di 2,179 milioni circolanti, oltre a una più esigua schiera di minicar (che però, come abbiamo visto, è in progressiva crescita).

Multe salate in arrivo per chi non si mette in regola: si rischiano infatti sanzioni amministrative pesanti, che variano da 389 a 1.559 euro. Chi dovesse mettersi in regola può recarsi agli uffici della Motorizzazione di via Martin Luther King 2 (aperto da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12) o in un'agenzia abilitata come Centro Servizi Motorizzazione.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 12 febbraio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata