Mercoledì 15 Febbraio 2012

Salvarono dal lago due fratellini
Consegnata la medaglia al valor civile

Salvarono dalle acque del lago d'Iseo due fratellini che stavano annegando. A loro il prefetto di Bergamo ha consegnato la medaglia di bronzo al merito civile. I protagonisti sono Marco Zanni e Ibrahima Souare, loverese il primo, senegalese il secondo.

La vicenda risale all'11 settembre del 2006, e il salvataggio era avvenuto a Lovere. Marco aveva 20 anni e Ibrahima soltanto 17: sono diventati eroi grazie a un gesto istintivo e coraggioso al tempo stesso.«Salvare la vita a due bambini è un'esperienza fantastica - racconta Marco, che oggi ha 26 anni e si è da poco laureato in economia -: al momento non te ne rendi conto, ma col passare del tempo realizzi».

Alla cerimonia, nella sala Ulisse della Prefettura, era presente il prefetto Camillo Andreana, Giovanni Guizzetti, sindaco di Lovere e alcuni assessori provinciali. «Se ripenso a quel pomeriggio - racconta Anna Caroli, mamma di Andrea e Camilla, i due bambini - mi vengono i brividi. Non mi ero accorta di nulla anche se ero nelle vicinanze. Quando ho visto i bambini bagnati fradici sull'erba accanto ai ragazzi che li avevano salvati ho avuto uno choc terribile. Non potrò mai sdebitarmi con loro, li porterò sempre nel cuore».

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 16 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata