Venerdì 02 Marzo 2012

L'Arpa al cantiere di Treviolo
La relazione ai carabinieri del Noe

L'Arpa ha trasmesso ai carabinieri del Noe una relazione in merito al sopralluogo al cantiere di Treviolo, dove si realizzerà il nuovo polo scolastico ed in cui sta operando l'azienda Locatelli.

Gabriele Sola, consigliere regionale dell'Italia dei Valori residente a Treviolo, a gennaio aveva presentato un'interrogazione all'assessore Raimondi «perché si facesse chiarezza sui materiali utilizzati nel cantiere e sulla loro provenienza, poiché si tratta di un edifico sensibile».

«È importante che le indagini proseguano con serietà ed attenzione - dichiara il rappresentante bergamasco IdV -. I controlli effettuati sinora riportavano dati abbastanza rassicuranti ma quando si tratta di edifici delicati come una scuola, la precauzione non è mai troppa. Talora gli strumenti a disposizione dei consiglieri regionali, per definizione 'controllori' delle attività che si svolgono in territorio lombardo, sono forieri di risultati per la cittadinanza. Bene. Ora attendiamo il responso oggettivo delle analisi».

Interviene sulla vicenda anche il consigliere di opposizione del Comune di Treviolo Pasquale Gandolfi, capogruppo della lista civica Progetto Treviolo: «Ribadisco l'importanza dell'uso di materiali idonei in cantieri che andranno a sviluppare edifici sensibili. Si tratta di una scuola, che sarà frequentata da minori per diverse ore al giorno: in casi come questo, non possiamo lasciare spazio a dubbi. Attendiamo anche in Comune le risultanze delle nuove analisi».

e.roncalli

© riproduzione riservata