Sabato 17 Marzo 2012

Albano, la ss 42 è già riaperta
I lavori conclusi in largo anticipo

La riapertura era prevista per lunedì 19 marzo alle 6 del mattino, ma i lavori sono stati talmente rapidi ed efficaci che il tratto della strada statale 42, in territorio di Albano Sant'Alessandro, chiuso venerdì sera alle 21, è stato già riaperto alle 18,30 di sabato 17 marzo.

I disagi sono stati dunque contenuti e i tempi accorciati di più di 24 ore. Dalle 21 di venerdì, sul nastro d'asfalto di 350 metri, hanno lavorato alacremente 20-25 operai su tre turni. I mezzi possono così circolare di nuovo sul tratto, nevralgico per chi viaggia sulla statale 42 da e verso Val Cavallina, Val Calepio e laghi, da poco prima del rondò del Bennet (ex Cà Longa) allo svincolo che collega la statale alla Seriate-Nembro-Gazzaniga.

La chiusura è stata attuata per consentire l'avanzamento dei lavori di completamento dell'intersezione che connetterà l'attuale tracciato della statale 42 con quello della nuova variante Albano-Trescore in costruzione.

Il tratto su cui si è intervenuto è considerato come l'ultimo dell'asse interurbano verso est (anche se tecnicamente è statale 42 e non asse). L'impresa «Milesi Geom. Sergio» di Gorlago, che ha in mano l'appalto dell'Anas per la variante Albano-Trescore, ha lavorato per abbassare il tracciato attuale della 42 e connetterlo al grande rondò in costruzione sotto la statale, a fianco della sede del Consorzio della polizia intercomunale dei Colli.

Qui sotto scenderanno le corsie della 42 consentendo così all'impresa di ultimare la costruzione del nuovo ponte sul torrente Zerra. Intervento che verrà fatto più avanti, ma per il momento sono state completate le cosiddette opere propedeutiche per consentire l'apertura del cantiere.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata