Mercoledì 21 Marzo 2012

Il Sole delle Alpi di Cividate:
Bis, per il pm non c'è reato

Ricordate il caso di Cividate al Piano, il «Sole delle Alpi» disegnato nella pavimentazione dI piazza Papa Giovanni XXIII? Per la seconda volta il pm Franco Bettini ha chiesto l'archiviazione delle indagini sulla condotta del sindaco leghista Luciano Vescovi e dell'Amministrazione comunale, nonostante il gip Vittorio Masia (ora non più a Bergamo) nel giugno scorso avesse respinto la prima richiesta di archiviazione puntando su indagini più approfondite per verificare se fossero stati spesi soldi pubblici a scopi politici con la realizzazione del «Sole delle Alpi» nella piazza.

Secondo la procura non c'è stato reato e ora il Comitato «Amici della Piazza» attende la decisione del gip. Comitato che ha inviato per email un comunicato stampa nel quale esprime perplessità sulle motivazioni «...ma "la decisione di adottare tale progettazione e tale disegno […] rientra nella discrezionalità politica dell'amministrazione e, soprattutto […] non trova un divieto in alcuna previsione di legge o di regolamento che deve necessariamente sussistere ed essere violata al fine di ritenere integrato il delitto di abuso di ufficio"».

Ecco uno stralcio del comunicato stampa: «L'idea che un'Amministrazione comunale possa apporre il simbolo del proprio partito ovunque ci sembra un'idea piuttosto pericolosa. Per questo abbiamo depositato una memoria presso la procura di Bergamo con la speranza che il gip che la analizzerà fissi un'udienza in cui vengano esaminate, una volta di più, le nostre ragioni».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata