Domenica 25 Marzo 2012

Da Yara a Elisa Claps: delitti ai raggi X
Massimo Picozzi scrive per «L'Eco»

Massimo Picozzi inizia la sua collaborazione a «L'Eco di Bergamo». Criminologo e psichiatra, docente universitario, ha pubblicato numerosi libri su casi criminali. Sulle pagine del nostro quotidiano il suo commento sui grandi fatti di cronaca nera degli ultimi anni.

Dice Picozzi: «I delitti come quelli di Cogne e di Erba. Gli omicidi del passato, la morte della contessa Alberica Filo della Torre, la tragica fine di Simonetta Cesaroni, l'assurda morte di Elisa Claps; e i fatti di Perugia, Garlasco, Avetrana, al giallo di Salvatore Parolisi e Melania Rea, al dramma di Yara Gambirasio. Hanno tutti un comune filo conduttore, le scienze forensi».

«Scienze che esercitano un fascino irresistibile: seducono occupandosi dell'insolito, dell'improbabile, dell'estremo, tanto che qualcuno le ha soprannominate "sexy science"».

Leggi il commento di Massimo Picozzi su L'Eco di Bergamo oggi in edicola

e.roncalli

© riproduzione riservata