Giovedì 29 Marzo 2012

Orio, arriva dalla Spagna
il 31,7% degli stranieri

Sarà bene attrezzarsi e imparare lo spagnolo: è sempre più questa, infatti, la lingua del turista che dall'estero atterra all'aeroporto di Orio. Nel 2010 da Madrid e dintorni sono arrivati il 31,7% degli stranieri passati dallo scalo nostrano.

Solo una parte aveva poi Bergamo come destinazione, ma il dato è comunque indicativo: una percentuale in crescita, come quella delle provenienze dall'Europa dell'Est, a fronte invece di un calo sensibile dei britannici (particolarmente colpiti dalla crisi e frenati, probabilmente, anche dall'indebolimento della sterlina nei confronti dell'euro).

E gli spagnoli non salgono solo di numero: tendono anche a spendere un po' di più rispetto al passato, avvicinandosi in questo senso a tedeschi e inglesi (comunque non ancora raggiunti). Insomma, non più solo studenti e giovani iper low cost.

Sono alcuni dei dati che emergono dallo studio sul turismo internazionale all'aeroporto di Orio al Serio, commissionato dalla Provincia al Cestit e al Casi, i centri dell'università di Bergamo che si occupano rispettivamente di turismo e analisi statistiche.

Tutti i dati su L'Eco di Bergamo del 29 marzo

r.clemente

© riproduzione riservata