Giovedì 03 Maggio 2012

«Abusi sessuali su due bambini»
Arrestato un operaio di 29 anni

Un operaio 29enne di origini pugliesi, residente da tempo in provincia di Bergamo, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale in esecuzione di provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal GIP del Tribunale di Bergamo con l'accusa di atti sessuali con minorenne continuati.

Le indagini sono iniziate alla fine dello scorso anno dopo che i parenti della vittima si erano disperatamente rivolti ai militari segnalando temuti abusi sessuali sul congiunto, un bambino di 8 anni. In seguito al racconto del minore, i genitori avevano chiesto consiglio ai Carabinieri affinché valutassero la gravità dei dichiarati abusi, in considerazione del fatto che l'ipotizzato autore era il compagno della sorella della giovane vittima, dunque il “genero” dei denuncianti.

Nel corso delle investigazioni venivano accertati gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'indagato, il quale – nel corso del 2011 – con inclinazioni feticiste, avrebbe abusato sessualmente di due piccoli parenti di cui uno invalido. Della sua depravazione parlava anche in chat e via sms con interlocutori dalle pari tendenze sessuali. Insospettito dall'atteggiamento dei parenti, l'indagato aveva abbandonato la compagna – da cui ha due figlioletti in tenera età – per riparare in Puglia, dove è stato rintracciato e tratto in arresto. Adesso si trova in carcere a Bergamo a disposizione del Magistrato.

e.roncalli

© riproduzione riservata