Venerdì 04 Maggio 2012

Turisti a Bergamo? Per la cultura
Alcuni in vacanza, poco shopping

Perché i turisti vengono a Bergamo? Il 63 per cento per la cultura, il 30 per cento per una vacanza. Per lo shopping invece qasi nessuno: 0,1%. È l'identikit tracciato dopo un'indagine durata sei mesi negli Iat e i cui dati sono stati elaborati dall'Università.

I risultati  sono stati presentati all'Urban Center, contestuyalmente all'illustrazione delle azioni messe in campo con il progetto «BergAMO quando, come e dove vuoi».

In città arrivano soprattutoo coppie e single, mentre sono veramente poche le famiglie. Il 75% degli ospiti è straniero, con punte di arrivi dalla Spagna (15,3%) grazie all'aumento delle rotte verso lo scalo di Orio. A Bergamo si arriva, dall'estero, principalmente in aereo, gli italiani invece preferiscono l'auto.

I tre Iat - gli uffici di unformazione e accoglienza turistica delle Autolinee, di Città Alta e dell'aeroporto - hanno accolto in 6 mesi (giugno-dicembre 2011) ben 98 mila visitatori: sono stati compilati quasi 44 mila questionari che hanno permesso l'elaborazione dei dati.

Dati dai quali emerge che i turisti business invece agli uffici informazioni proprio non si rivolgono (sono solo l'1,3%). Si è però scoperto che le punte delle visite si registrano il sabato, la domenica e il lunedì, quando però molte strutture e i negozi sono chiusi.

Fra i progetti è stata presentata la nuova Bergamo Card: durerà 24 ore e costerà 10 euro; ricopia le vecchie tessere, che avevano una durata di 48 e 72 ore, ma che ai turistri non piacevano tanto, tanto che molti chiedevano soluzioni meno costose. La card da 24 ore sarà disponibile a fine maggio.


r.clemente

© riproduzione riservata