Martedì 29 Maggio 2012

Cisano, inagibile un reparto:
verifiche alla trafileria Crotta

Questa volta il sisma ha causato danni anche in terra Bergamasca. La situazione più critica è quella di un'azienda di Cisano Bergamasco: in un capannone si è aperta una crepa e la struttura è stata dichiarata parzialmente inagibile.

Molte le chiamate ai vigili del fuoco, ma non sono fortunatamente segnalati feriti. Quasi tutti gli alunni delle scuole sono stati temporaneamente evacuati, ma poi sono rientrati fra i banchi.

Numerosi gli interventi in varie strutture per verificare eventuali danni o rischi legati al terremoto: sopralluogo alle scuole medie Donadoni di via Tasso per la verifica di un'aula, sopralluogo alle Poste Centrali e all'Inps di vaile Vittorio Emanuele (gli impiegati avrebbero segnalato un danneggiamento del tetto. A Bergamo anche in una palazzina di via Moroni

A Cisano
A Cisano Bergamasco la scossa delle 9 del mattino ha causato danni alla trafileria Fratelli Crotta di via Baracca. Si è aperta una crepa nella struttura di un capannone. L'azienda occupa 7 dipendenti.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Madone e la struttura è stata dichiarata èparzialmente inagibile. Sul posto anche gli uomini dell'ufficio tecnico del Comune e i carabinieri. Le verifiche statiche sono state subito avviate per stabilire se l'attività possa riprendere normalmente.

Le scuole medie Donadoni
Per quanto riguarda le scuole medie Donadoni è stato richiesto l'intervento dei vigili del fuoco di Bergamo per accertare le condizioni di un'aula. La scuola, subito dopo la prima violenta scossa, era stata evacuata. Al rientro i responsabili hanno notato qualcosa e hanno preferito chiamare i pompieri.

r.clemente

© riproduzione riservata