Il treno fresco di restyling
Arrivo puntuale e interni perfetti

Il nuovo treno di Trenord, «completamente ristrutturato secondo il modello Mantova», giovedì 31 maggio ha fatto il suo ingresso alla stazione di Bergamo, spaccando il minuto. Alle 19,38 si è presentato al binario 1, in arrivo da Milano, fresco fresco di restyling.

Il treno fresco di restyling Arrivo puntuale e interni perfetti

Il nuovo treno di Trenord, «completamente ristrutturato secondo il modello Mantova», giovedì 31 maggio ha fatto il suo ingresso alla stazione di Bergamo, spaccando il minuto. Alle 19 e 38 si è presentato al binario 1, in arrivo dalla stazione di Milano Porta Garibaldi, fresco fresco di restyling. O meglio, di revamping, termine inglese adottato dai tecnici per indicare una ristrutturazione profonda del mezzo.

Il treno, monopiano, è il primo di quei cinque treni completamente rinnovati che faranno la spola Bergamo-Milano via Carnate, come annunciato da Giuseppe Biesuz, amministratore delegato di Trenord in un'intervista a «L'Eco». E il rinnovo è subito evidente, anche se, un intervento di revamping, seppur radicale e invasivo che sia, non può certo cambiare la struttura del treno, che uno straniero in vacanza probabilmente scambierebbe per un pezzo d'antan.

Insomma, è come se una signora ultrasettantenne fosse sottoposta a un processo di restyling. Per i cinque treni è stato fatto un lungo lavoro di rifacimento, durato 18 mesi. Rimessi a nuovo gli impianti idrici, di condizionamento e di riscaldamento. Trenord ha provveduto a revisionare anche tutte le parti meccaniche. Un'attenzione particolare è stata prestata agli interni che, soprattutto per i mezzi impegnati sulla tratta per Milano via Carnate, sotto questo aspetto, si presentavano malconci. E dopo essere stato «ripellicolato» con uno speciale materiale antigraffito, ieri il treno messo a nuovo si è presentato scintillante e senza ombra di scritte o graffiti.

Leggi di più su L'Eco di venerdì 1° giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA