Formigoni: «Giorni indimenticabili»
Il grazie per l'aiuto ai terremotati

«Sono stati giorni di eccezionali testimonianze: il popolo cristiano c'è e ha un grande pastore. Le parole pronunciate dal Papa sono state tutte di grande cultura, di grande fede e di grandissima umanità». Lo ha detto il presidente della Regione, Roberto Formigoni.

Formigoni: «Giorni indimenticabili» Il grazie per l'aiuto ai terremotati

«Sono stati giorni di eccezionali testimonianze: il popolo cristiano c'è e ha un grande pastore. Le parole pronunciate dal Papa sono state tutte di grande cultura, di grande fede e di grandissima umanità. Per questo a nome della Lombardia desidero esprimere il più vivo e sentito ringraziamento al Santo Padre per aver voluto essere con noi, testimoniandoci i valori della fede».

Il presidente della Regione, Roberto Formigoni, commenta così, a Linate, l'esperienza vissuta dalla Lombardia in occasione del VII Incontro mondiale delle famiglie, svoltosi dal 30 maggio a oggi: come da programma, il Papa è partito dopo le 17 dall'aeroporto del capoluogo lombardo per fare ritorno a Roma. Formigoni, dopo aver accolto Benedetto XVI al suo arrivo, ha voluto essere presente sulla pista di decollo in occasione della partenza da Milano.

GRANDE ACCOGLIENZA DALLA LOMBARDIA
«La Lombardia - prosegue Formigoni, tirando le somme del VII Incontro mondiale - ha accolto il Papa e le famiglie provenienti da tutto il mondo al meglio delle proprie capacità. Tutto ha funzionato alla perfezione. Protagonisti anche tutti i magnifici volontari».

Grande è stato l'impegno per la riuscita dell'evento: la Giunta regionale ha stanziato 2 milioni di euro e ha messo gratuitamente a disposizione degli organizzatori della manifestazione il ventisettesimo piano di Palazzo Pirelli.

LA CARTA DEL G15 DELLE REGIONI
Dalla Lombardia, inoltre, è arrivato un impegno scritto che Formigoni ha consegnato personalmente nella mani del Papa in occasione dell'incontro con le autorità civili svoltosi ieri pomeriggio all'Arcivescovado di
Milano: si tratta della risoluzione a favore delle famiglie che le Regioni e i Governi subnazionali, riuniti nel World Regions Forum, hanno sottoscritto venerdì mattina a Palazzo Lombardia, impegnandosi a promuovere i valori e le esigenze dei nuclei familiari. Il documento, stampato su una pergamena di pelle di pecora, porta la firma della Lombardia, della Provincia di Buenos Aires e del Québec, della Generalitat de Catalunya, della città di San Pietroburgo, e dello Stato di Baden-Württemberg e Baviera.

GRAZIE PAPA PER L'OFFERTA AI NOSTRI TERREMOTATI
Alla Lombardia si è rivolto, infine, Benedetto XVI in occasione della conclusione della celebrazione eucaristica svoltasi sulla pista dell'aeroporto di Bresso, all'interno del parco Nord: dopo il ringraziamento rivolto dal Papa alla popolazione lombarda, il milione di fedeli ha accolto calorosamente la notizia dell'offerta di 500 mila euro devoluta dallo stesso Benedetto XVI alle famiglie colpite dal terremoto a Mantova, Ferrara, Carpi e Bologna.

L'offerta è stata consegnata simbolicamente al vescovo di Mantova, Roberto Busti, assieme al quale Formigoni ha visitato mercoledì scorso il campo base di Moglia allestito dalla Protezione civile e la città di Quistello con la chiesa dedicata a san Bartolomeo gravemente danneggiata.

«Proprio alla fine dell'Incontro mondiale è arrivato - dice Formigoni a Linate
- il dono inaspettato dei 500 mila euro per i terremotati con una sottolineatura particolare per Mantova e per la Lombardia. È stato un bellissimo gesto da parte del Papa: pur avendo necessità per la Chiesa universale, ha voluto essere nuovamente vicino alle nostre popolazioni provate dal terremoto. Questo gesto di amore e carità farà parte dei ricordi indelebili di questa straordinaria esperienza vissuta in Lombardia assieme a Benedetto XVI».

© RIPRODUZIONE RISERVATA