Giovedì 14 Giugno 2012

Sabato aerei in centro a Bergamo
Esposizione per conoscere l'aviazione

Per avvicinare il pubblico bergamasco al mondo dell'aviazione e allo sport dell'aria, sabato 16 giugno dalle 9 alle 19 sul Sentierone a Bergamo l'Aero Club di Bergamo sarà presente con un aeroplano a motore biposto, un aliante ad alte prestazioni, un autogiro di nuova generazione e modelli volanti in scala ridotta di aeroplani ed elicotteri.

Gli istruttori di volo ed i soci piloti professionisti illustreranno le caratteristiche tecniche dei velivoli e risponderanno alle domande dei curiosi. Sabato 23 giugno presso la sede dell'Aero Club a Orio al Serio si terrà invece l'open day durante il quale sarà possibile effettuare voli panoramici sulla città e sulle nostre Prealpi, verrà presentato il nuovo corso di pilotaggio, sarà possibile visitare gli hangars e toccare con mano l'intera flotta dei velivoli.

Quest'anno l'Aero Club di Bergamo che da sempre è impegnato ad aiutare una comunità cristiana del Congo si attiverà anche per le popolazioni colpite dal recente terremoto in Emilia durante le 2 iniziative programmate. Un po' di storia… L'Aeroclub di Bergamo venne fondato nel 1930 e intitolato a Guido Taramelli, aviatore che si distinse durante la Prima Guerra mondiale. Primo presidente fu Antonio Locatelli, celebre aviatore tre volte medaglia d'oro nella Grande Guerra. In quegli anni la sede dell'Aeroclub si trovava al campo di volo di Ponte San Pietro-Brembate Sopra, campo della società Caproni che costruiva aeroplani civili e militari e che, fra l'altro, realizzò nel 1938 uno dei primi motori a reazione del mondo. Dopo la guerra, nel 1947, l'attività dell'Aeroclub riprese a Orio al Serio. Oggi l'Aeroclub di Bergamo dispone di una struttura nel grande perimetro aeroportuale di Orio, convive con lo scalo commerciale e con la base aerea dell'esercito. Dopo Antonio Locatelli, presidente dell'Aeroclub fu Dino Sestini che, con l'avvocato Tacchini, fu tra i fondatori del sodalizio. Sestini rimase presidente fino al 1970. Nel 1948 si ricostituì la sezione aeromodellisti, di fatto il primo gradino per i ragazzi che vogliono entrare nel mondo del volo.

La sezione degli aeromodellisti vanta fra i propri soci un gruppo di giovani che hanno collezionato coppe e medaglie in occasione di vari campionati italiani ed europei. I Soci piloti del club sono 130. La licenza di pilota privato viene conseguita in Aeroclub mediante un corso che dura circa un anno e che richiede almeno 45 ore di volo. La licenza consente di condurre tutti gli aeroplani leggeri monomotore. Ogni altro aereo per essere pilotato richiede un corso a parte, un tirocinio. Dalla scorsa estate, anche la Protezione civile bergamasca ha la sua flotta aerea grazie alla collaborazione dell'Aero Club Bergamo e alla disponibilità dei soci piloti che hanno deciso di mettere a disposizione gratuitamente il loro tempo in volo sul territorio bergamasco, dalla pianura alla montagna, per controllare il territorio.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata