Martedì 26 Giugno 2012

Street Parade, nuove polemiche
Invernizzi: multe a breve

Sembrava che la diatriba tra gli organizzatori della Street Parade e il Comune fosse arrivata alla resa dei conti, concretizzatasi in termini pecuniari. Invece le polemiche non si placano: gli organizzatori, in un comunicato stampa, dichiarano di essere ancora in attesa delle «annunciate multe» di tre settimane fa e sottolineano la volontà di rifarsi alle dichiarazioni di prefetto e questore per quanto riguarda il fronte delle autorizzazioni. «La polizia locale ha rilevato le contravvenzioni – spiega l'assessore alla Sicurezza Cristian Invernizzi –: arriveranno da un momento all'altro. Gli organizzatori possono stare tranquilli».

Nel dettaglio, i verbali emessi sono imposti dal Codice della strada (utilizzo improprio di autocarri), dalla legge regionale n. 6 (vendita su area pubblica o in forma itinerante in assenza di autorizzazione), dal regolamento di polizia urbana (diffusione musica e schiamazzi), dal regolamento di occupazione suolo pubblico (occupazione senza autorizzazione), dal regolamento di pubblico spettacolo (mancanza di richiesta per lo svolgimento di attività temporanee che comportino l'impiego di impianti rumorosi) e testo unico dell'ambiente (gestione non autorizzata dei rifiuti). Sanzioni che gli organizzatori si dicono già pronti a impugnare una per una.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 26 giugno

fa.tinaglia

© riproduzione riservata