Giovedì 19 Luglio 2012

Moro si sospende anche dal Consorzio
Spedita una lettera. Oggi c'è il Cda

Marcello Moro si autosospende anche dalla carica di presidente del Consorzio di bonifica della Media pianura bergamasca. Lo ha confermato lui stesso, annunciando di aver spedito una lettera al Consiglio di amministrazione, che si riunisce giovedì 19 luglio.

«Mi sono autosospeso, pure in questo caso rinunciando al compenso di carica. Se l'autosospensione è prevista oppure no dallo statuto dell'ente, non lo so. Se non è fattibile, troveremo una soluzione simile». La scelta del presidente era attesa dopo che durante il Consiglio comunale di martedì si era analogamente autosospeso dalla carica di assessore.

Nessuna sorpresa dunque, ma regna anche l'intenzione di attendere a dare giudizi. «Dal Cda dobbiamo uscire necessariamente con una decisione sicura e concreta - ha riferito il vicepresidente del Consorzio Aldo Ghilardi -. Penso che la decisione di autosospendersi sia la più difficile per lui e per noi consiglieri, ma è anche la più logica. Sarebbe stato sorprendente il contrario. Questa scelta è una diretta conseguenza di quanto Moro ha deciso per la sua carica di assessore comunale, essendo il Consorzio un ente pubblico non poteva accadere altrimenti».

I consiglieri sembrano essere d'accordo sull'autosospensione di Marcello Moro e apprezzano il fatto che la scelta sia arrivata direttamente da lui.

Leggi di più su L'Eco di giovedì 19 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata