Mercoledì 25 Luglio 2012

I bergamaschi: «Cari politici
ecco la nostra spending review»

Poca carne, pomodori e zucchine si coltivano sul balcone, per la spesa si va al discount. I mezzi pubblici sono preferibili all'auto e per le vacanze si punta a farsi ospitare da parenti e amici. Online ci si dedica alla rivendita dell'usato. Sono questi gli ingredienti della spending review dei bergamaschi come ci hanno raccontato alle prese con gli acquisti settimanali al mercato della Malpensata.

«Facciamo più attenzione alla spesa al supermercato - spiega Anna Capitanio, pensionata, che fa gli acquisti con il marito -: meno carne, salumi e formaggi, che sono diventati sempre più cari». Un aiuto viene anche dal proprio orticello: «Coltiviamo pomodori, insalata e zucchine per il nostro consumo personale; abbiamo anche qualche gallina per le uova».

E invece dell'auto, si usano i mezzi pubblici o la bici: «Per fortuna, abitando in città - prosegue Anna -, siamo serviti abbastanza bene». Il settore dell'alimentazione è quello a cui si presta più attenzione, come conferma Pina Camarda, di Albano Sant'Alessandro, commessa e sposata con tre figli: «Si confrontano volantini su volantini dei diversi supermercati e discount, alla ricerca dell'offerta migliore. Molti alimenti, come ad esempio il pesce, li compriamo surgelati per risparmiare, mentre i dolci li cucino io».

Il mercato rimane uno dei luoghi privilegiati per gli altri tipi di acquisti: «Ormai per vestiti e accessori - prosegue Pina - non mettiamo più piede nei negozi: troppo cari. Mia figlia aveva bisogno di un paio di pantaloncini e una maglietta per il mare e qui ce la siamo cavata con poco. Per fortuna, avendo i genitori di Villamare, abbiamo risolto il problema della vacanza: saremo loro ospiti».

Leggi le due pagine dedicate all'argomento su L'Eco di mercoledì 25 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata