Martedì 31 Luglio 2012

La mamma di Yara in tribunale
L'incontro con Mohamed Fikri

«È stato il loro primo incontro: non si sono parlati, ma la signora Gambirasio non ha nulla contro Mohamed Fikri. In un'occasione ha anche detto che se dovesse essere scagionato gli chiederà anche scusa, pur non avendogli mai fatto nulla». L'avvocato Enrico Pelillo ha accompagnato Maura Gambirasio all'udienza per l'archiviazione della posizione di Mohamed Fikri (fissata alle 10 ma poi iniziata alle 10,30), unico indagato mai comparso nell'inchiesta per la morte della figlia Yara.

Non era obbligata ad essere presente, e tra l'altro la famiglia non si è nemmeno formalmente opposta all'archiviazione del fascicolo contro Fikri. Quanto all'udienza il difensore della famiglia Gambirasio non si sbilancia: «La richiesta fatta oggi dal gip Maccora al pm credo sia dovuta al contenuto della relazione del nostro consulente: la famiglia Gambirasio non si oppone all'archiviazione, ma nella relazione il nostro esperto ha evidenziato alcuni punti da chiarire». Ben diversa la reazione di Mohamed Fikri, che sperava di lasciare il Tribunale di Bergamo da uomo sollevato da ogni sospetto: «È molto dispiaciuto perché questa situazione gli sta creando non pochi problemi lavorativi» spiega l'avvocato Roberta Barbieri che lo assiste fin dalle prime fasi dell'inchiesta.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 31 luglio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata