Sabato 04 Agosto 2012

Protesta dei beduini a Marsa Alam
300 turisti bloccati in aeroporto

Circa 300 italiani sono rimasti bloccati per oltre 10 ore nell'aeroporto egiziano di Marsa Alam, una città turistica sul Mar Rosso, a sud della capitale, a causa di un blocco della strada di accesso allo scalo da parte di beduini. Lo ha riferito uno dei turisti, spiegando che nel frattempo l'aeroporto è stato chiuso.

La situazione si è ripercossa inevitabilmente anche sugli scali italiani. Il volo Meridiana Fly previsto in partenza per Marsa Alam stamattina alle 7 è slittato alle 12. Il volo delle 11,30 è slittato alle 13.

Il volo da Marsa Alam Meridiana Fly atteso a Orio alle 17 atterrerà alle 21, mentre il volo Air Italy atteso alle 16,30 arriverà alle 20,15.

La situazione in Egitto si è sbloccata poco prima di mezzogiorno. Secondo informazioni fornite sul posto dai rappresentati dei tour operator, i beduini avrebbero bloccato la strada in segno di protesta contro la mancanza di beni di prima necessità, come l'acqua e la benzina.

I vacanzieri hanno trascorso la notte in aeroporto, bloccati per oltre 10 ore. Durante la notte, il gruppo di turisti - tutti italiani, arrivati con tre voli charter - tra i quali c'erano anche una quindicina di bambini, ha sofferto notevoli disagi, anche a causa della mancanza di cibo e acqua in aeroporto. I tour operator, ha infatti spiegato, sono dovuti uscire dall'aeroporto per comprare bottigliette d'acqua, biscotti e pizzette.

e.roncalli

© riproduzione riservata