Martedì 07 Agosto 2012

Lombardia, 540mila t. di carta
A Bergamo 62 kg ogni abitante

In Lombardia sono state raccolte nel 2011 quasi 540.000 tonnellate di carta e cartone, con un lieve calo dell'1,9%, rispetto all'anno precedente. E' quanto emerge dal XVII Rapporto sulla raccolta differenziata di carta e cartone pubblicato da Comieco.

“Sebbene ci sia una piccola diminuzione delle quantità raccolte, in linea con la contrazione dei rifiuti urbani riscontrata a livello nazionale (- 2,5%), la media procapite pari a 55,4 kg/ab si conferma al di sopra di quella nazionale (50,6 kg/ab)” ha dichiarato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. Tra le province, la più virtuosa è Sondrio che nel 2011 ha aumentato la raccolta dell'1,7%, portando la media procapite a 72 kg/ab e consolidando il primo posto in classifica.

Su un ideale podio seguono la provincia di Cremona (64 kg/ab) e Brescia e Bergamo, a pari merito con 62 kg/ab. A seguire le altre province, Mantova (59 kg/ab), Milano (57 kg/ab), Lodi e Varese (entrambe con 50 kg/ab), che mantengono standard di raccolta superiori alla media nazionale (50,6 kg/ab). Meno virtuose, ma comunque su buoni livelli, Como (42 kg/ab) e Pavia (40 kg/ab).

Chiude la classifica delle province Lecco con 22 kg/ab. Grazie alla raccolta differenziata di carta e cartone, la Lombardia ha potuto beneficiare di notevoli vantaggi economici: “Solo nel 2011 il sistema Comieco ha trasferito ai comuni della Regione oltre 12 milioni di euro come corrispettivo per i servizi di raccolta organizzati” ha concluso Montalbetti.

e.roncalli

© riproduzione riservata