Mercoledì 08 Agosto 2012

Cosa fanno 9 cinesi su un'Opel?
Prendono una multa da capogiro

Erano in nove, tutti cinesi, stipati su una Opel Corsa. Una scena che nella calura e nell'afa della Bassa poteva sembrare un miraggio da colpo di sole, o al massimo il set di un film comico. Invece la scena che si è presentata davanti agli agenti della polizia locale di Romano era vera.

Al conducente della macchina il viaggio «in comitiva» è costato caro: ben 1.300 euro di multa e 64 punti tagliati in un colpo solo dalla patente. Tutto è successo lunedì pomeriggio, quando gli agenti sono intervenuti per fermare la macchina che aveva imboccato contromano la rotatoria di via Balilla, con il serio rischio di provocare un incidente.

Gli agenti, dopo una rapida occhiata all'interno della vettura, hanno verificato un insolito affollamento e hanno chiesto ai passeggeri di scendere tutti. Quindi hanno cominciato a contarli: uno, due, tre, quattro, cinque e siamo nella norma, ma poi sono arrivati il sesto, il settimo, l'ottavo e il nono passeggero.

Un'intera famiglia di almeno due generazioni che viaggiava sulla stessa macchina. Marito, moglie, nonni, figli e zii, tutti sorpresi della contestazione fatta dagli agenti.

Tutto su L'Eco di Bergamo dell'8 agosto

r.clemente

© riproduzione riservata