Domenica 12 Agosto 2012

Valorizzare le Orobie:
luce sulla pista ciclabile

È stato finanziato dalla Regione Lombardia il nuovo progetto di valorizzazione territoriale delle Orobie Orientali (Valseriana e Val di Scalve), frutto del connubio tra Comunità Montana Valle Seriana e Promoserio. La Valseriana è meta d'eccellenza del turismo Lombardo.

Non si tratta di una semplice dichiarazione di principio destinata a riposare per anni tra le pieghe dei pubblici protocolli. Su proposta dell'assessore al Turismo Margherita Peroni, ed in compagnia della assai più blasonata Valtellina, Regione Lombardia ha infatti voluto premiare gli sforzi della Comunità Montana e della sua agenzia di sviluppo Promoserio, contribuendo a finanziare il nuovo grande intervento di valorizzazione delle Orobie Orientali denominato Valseriana Attraction.

Il tutto nell'ambito dell'Accordo di Programma triennale sui “Progetti d'eccellenza” (linea esecutiva Montagna e Turismo attivo) stipulato con il ministero del Turismo.

Cinque le azioni previste nel documento recepito dalla giunta Pedretti su proposta di Promoserio, per un totale di circa 504.000 euro, 330.000 dei quali finanziati dall'accordo, 107.000 dall'ente montano attraverso il Pisl, e la quota residuale dall'associazione.

Soddisfatto del risultato il presidente della Comunità Montana, Eli Pedretti: “Pur in grande difficoltà a causa della situazione economica generale, il nostro ente non rinuncia a considerare prioritario il settore turistico, in cui ha creduto dall'inizio con la nascita di Promoserio e con le azioni del Pst Orobie e con lo sviluppo delle ciclabili. Continuiamo a ritenere che la bellezza del nostro territorio possa divenire volano di sviluppo per la montagna altrimenti in crisi. Regione Lombardia, che ringrazio sentitamente, sta credendo in noi e nel nostro impegno”.

Il contributo economico sarà destinato alla promozione generale del territorio, al marketing connesso allo sci ed alla neve, alla valorizzazione dei prodotti tipici e della ristorazione locale, all'innovativa formula degli affitti brevi, alla rete delle pro loco locali.

A queste azioni si aggiunge la già prevista illuminazione della ciclopedonale Ranica-Alzano e Pradalunga. “E' una vittoria della squadra - dice Guido Fratta, presidente di Promoserio e coordinatore del progetto -. Stiamo dimostrando coi fatti quanto sostenuto da principio: solo l'unità delle forze pubbliche e private del nostro territorio può permetterci di sviluppare una strategia forte e di lungo termine consentendo alla Valle Seriana - Val di Scalve di poter assurgere a rango di grandi mete del turismo. Regione ci premia anzitutto per questo nuovo modello di sviluppo che richiede costanza, tempo e superamento dei particolarismi locali. Un grazie speciale va alla Comunità Montana che ci ha accompagnato lungo il percorso".

r.clemente

© riproduzione riservata