Martedì 21 Agosto 2012

Pendolari sempre più «caldi»:
le carozze sono come forni

Ancora disagi per i pendolari. Fa caldissimo e le carrozze dei treni non hanno l'aria condizionata. Così lamenta una lettera giunta martedì al giornale.

Ed è purtroppo un tema ben noto. «Intendo informarvi – scrive Bruno Battista, del Comitato pendolari bergamaschi – sul viaggio del treno delle 18,10 del 20 agosto 2012, partito da Milano Centrale. Uscendo dall'ufficio, per accingermi a prendere il suddetto treno, il termometro misurava 39 gradi; arrivato in stazione centrale ho avuto l'amara sorpresa di trovare un treno avente cinque o sei carrozze del tipo vecchio, con i finestrini che si abbassavano e quindi non c'erano carrozze con aria condizionata».

Facile immaginare come sia stato pesante il viaggio. «Le persone(pendolari e ferrovieri) – continua la lettera – erano pressochè rassegnate all'infimo livello di servizio offerto da Trenord ai clienti».

La situazione non è rara e il pendolare fa poi osservare «che le carrozze vecchie utilizzate è facile che siano state messe in servizio per non incorrere in un problema ancora più grosso e cioè di fornire carrozze con aria condizionata, con l'impianto però che non funziona; col caldo di ieri, tali carrozze diventano dei veri e propri forni, in cui non si possono nemmeno aprire i finestrini». Di male in peggio.

a.ceresoli

© riproduzione riservata