Lunedì 17 Settembre 2012

Bergamo, penalisti in sciopero
Processi sospesi fino a venerdì

Ripresa delle udienze al Tribunale di Bergamo, dopo la pausa estiva, ma si preannuncia da subito uno stop, almeno per quanto riguarda il settore penale. A dettarlo l'astensione indetta dall'Unione delle Camere penali italiane, a cui aderiscono buona parte dei penalisti bergamaschi.

In particolare l'astensione (a cui aderisce anche la Camera Penale di Bergamo) interesserà tutta la settimana, fino a venerdì 21 settembre compreso, cancellando di fatto buona parte delle udienza calendarizzate, che saranno quindi rinviate ad altra data: fanno eccezione, come di consueto, le udienza con imputato detenuto che saranno invece tenute regolarmente.

Quattro fondamentalmente gli argomenti della protesta: la condizione dell'avvocatura, il problema della terzietà del giudice, le intercettazioni e il carcere. Sulla prima questione con l'astensione gli avvocati penalisti vogliono rimarcare come «un'avvocatura debole rende meno libero il Paese»: l'avvocato tutela le persone e i loro diritti, quindi deve essere forte e venire preparato nelle aule di Giustizia, non in ambito politico.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 17 settembre

r.clemente

© riproduzione riservata