Giovedì 20 Settembre 2012

La variante è al traguardo
con quattro mesi d'anticipo

Dal 30 ottobre al 15 novembre, in mezzo a queste due date ci dovrebbe essere l'apertura della variante alla statale 42 Albano Sant'Alessandro-Trescore Balneario, un'opera che viene consegnata agli automobilisti a tempo di record.

L'appalto prevedeva infatti 720 giorni lavorativi per concludere l'opera che verrà invece consegnata dopo 600 giorni di lavoro. Centoventi giorni risparmiati, ben 4 mesi di anticipo che di questi tempi sembrano essere miracolosi e stridono con i decenni di attesa che ci sono voluti per vedere ultimati questi 4,5 chilometri di nuova statale.

In questi giorni gli addetti stanno posizionando la rete di illuminazione pubblica e poche settimane fa è terminata l'ultima asfaltatura. Dall'asse interurbano di Albano Sant'Alessandro la strada porterà il traffico fino in località Valota a Trescore Balneario all'incrocio con la strada provinciale 89 dove è stata realizzata una grande rotonda che dovrà regolare il traffico tra le due arterie stradali. Una boccata d'ossigeno per Trescore ma soprattutto per Cenate Sotto e San Paolo d'Argon.

In particolare quest'ultimo comune non dovrà più sopportare le code che si formano ogni giorno da e per Bergamo. Un'opera costata 36 milioni e 423 mila euro, iniziata il 28 febbraio del 2001 e portata avanti dall'impresa Milesi Sergio Srl di Gorlago con Bonifica Spa e Domus Engineering Srl. Quattro chilometri tra strade in trincea, sovrappassi e rotonde di collegamento che tagliano i campi di San Paolo d'Argon, Trescore e Gorlago lambendo le zone industriali.

Leggi di più su L'Eco di giovedì 20 settembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata