Martedì 25 Settembre 2012

Torre Boldone, torna il killer
Altri due cani uccisi con le esche

Non si preoccupa delle atroci sofferenze che provoca ai cani, che se non prontamente soccorsi muoiono: e così anche quest'anno, e sempre nello stesso periodo, torna a colpire a Torre Boldone, disseminando esche avvelenate ovunque.

Lo sconosciuto agisce dal 2009, quando i cani morti sono stati tre, due nel 2010 e un altro nel 2011. Quest'anno, sperando che il bilancio si fermi qui, sono due le vittime e più di cinque i casi di avvelenamento segnalati, fanno sapere dalla clinica veterinaria di via Corridoni, dove molti proprietari sono accorsi nel tentativo di salvare i propri amici a quattro zampe.

Per fortuna alcuni ci sono riusciti. Un vero incubo, come spiega Arianna Pievani: «L'1 agosto del 2009 il labrador di un mio amico è morto proprio a causa di un boccone avvelenato trovato nell'area verde davanti al palasport, da quel momento tutti in paese abbiamo cominciato a temere per i nostri animali».

La situazione poi è peggiorata, sottolinea Arianna: «Prima queste esche erano solo in alcuni parchi, ora sono ovunque. Qualche giorno fa ho saputo di un altro caso e il cane è ancora in clinica in coma farmacologico, in attesa che espella tutto il veleno. Non c'è più un posto sicuro dove poter portare il proprio cane e molti ormai evitano di andare nei parchi, ma la zona più a rischio resta quella davanti al palasport».

Leggi di più su L'Eco di martedì 25 settembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata