Martedì 02 Ottobre 2012

La politica magna magna?
Il Comune taglia anche le tartine

Oltre al taglio dei cellulari e delle indennità, ora c'è il taglio della tartina. La «spending review» Palafrizzoni la fa anche sui catering. Il sindaco ha deciso di annullare i buffet che tradizionalmente venivano organizzati nel foyer del Teatro Donizetti al termine della cerimonia del 4 Novembre e della consegna delle benemerenze (quest'anno fissata per il 15 dicembre).

In questo caso a essere stato cancellato è pure l'intrattenimento musicale. Il tutto per un risparmio di 7 mila euro, fondi a disposizione del sindaco che ha invece deciso di destinarli a cultura e sociale. Due settori «intoccabili» per l'amministrazione. Così si colpisce il «menu». Un segno di sobrietà, in tempi in cui la politica è vista come «magna magna».

«Siamo sicuri - dice Tentorio - che anche i nostri ospiti non ne avranno a male e capiranno questo piccolo sacrificio, ma doveroso, in momenti difficili come questi. Ci sembra un modo più rispettoso di gestire i soldi pubblici, ci sembra una scelta giusta e responsabile». E la «dieta» non si ferma qui.

Praticamente azzerate le spese di rappresentanza, si torna anche al «fai da te» per quanto riguarda l'ospitalità e l'accoglienza delle delegazioni straniere. Un esempio? I rappresentanti di Greenville (la cittadina americana gemellata con Bergamo da una decina d'anni), in città nei giorni scorsi per una visita ufficiale, a pranzo non sono stati portati in ristoranti blasonati (e quindi costosi per le casse comunali), bensì a casa del delegato al Turismo Paolo Moretti.

Leggi di più su L'Eco di martedì 2 ottobre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata