Domenica 14 Ottobre 2012

Per un bicchiere di troppo...
Fino a tre anni senza patente

Tempi durissimi per chi pensa di potersi mettere impunemente alla guida dopo aver bevuto: 13 automobilisti nella notte fra sabato e domenica sono finiti nella rete tesa da polizia stradale e Questura. Per alcuni di loro sarà un problema: rischiano di stare senza patente fino a 3 anni.

Il blitz è scattato fra mezzanotte di sabato e le 7 di domenica: controllati 103 veicoli e 195 persone sia sulla ex statale 525 fra Dalmine e Osio Sopra, sia sull'autostrada (area di servizio Brembo e caselli di Dalmine e Capriate).

La polizia è scesa in campo in forze, armata di etilometri per misurare il tasso alcolemico nel sangue: otto le pattuglie della polizia stradale di Bergamo e Seriate, quattro gli equipaggi della Questura.

In totale sono 13 le patenti ritirate con l'accusa di guida in stato di ebbrezza: i guidatori puniti hanno tutti fra 20 e 25 anni, sono 12 uomini e una donna, abitano fra le province di Bergamo, Milano e Brescia.

Tre di loro, i più «fortunati», avranno una sospensione della patente fino a tre mesi e nessuna denuncia: il tasso alcolemico era infatti compreso fra 0,50 (il massimo consentito) e 0,80. Quattro automobilisti, con tasso fra 0,80 e 1,50, sono stati anche denunciati: per loro niente patente per 6-12 mesi.

Una vera batosta per altri cinque, che avevano un tasso alcolico superiore a 1,50: denuncia e patente ritirata da un minimo di 1 a un massimo di 3 anni; a tre è stata inoltre sequestrata l'auto a fini di confisca, in quanto guidavano ubriachi la propria auto.

Infine un neopatentato, ai quali è consentito un tasso alcolico pari a zero: aveva 0,40, quindi ha già perso la patente. Due le multe per mancata revisione dell'auto (un veicolo sequestrato perché viaggiava in autostrada), una sanzione per velocità pericolosa. Infine anche un arresto: un bergamasco che aveva in macchina 10 dosi di cocaina è stato accusato di detenzione a fini di spaccio.

r.clemente

© riproduzione riservata