Martedì 16 Ottobre 2012

Formigoni: legislatura al termine
Regione, elezioni prima di Natale

«Questa legislatura regionale è giunta al termine»: lo ha detto Roberto Formigoni prendendo la parola in aula nel Consiglio regionale Lombardo. Il presidente lo ha detto dopo aver specificato che i consiglieri del Pdl hanno messo a disposizione le proprie dimissioni. «Questa settimana procederò a dar vita a una nuova giunta» ha detto il governatore, «che sarà completamente rinnovata, di persone esterne alla politica».

«Prima di sciogliere il Consiglio Regionale per andare alle elezioni, è opportuno correggere la legge elettorale», eliminando il listino bloccato, ha continuato Formigoni che ha poi detto: «Si può fare in tempi rapidissimi e nel corso di questa settimana è possibile cambiare la legge eliminando i listini - ha proseguito - poi scatteranno le dimissioni dei consiglieri».

Negli auspici del presidente delle Regione Roberto Formigoni «questa è l'ultima settimana di vita del consiglio Lombardo: entro questa settimana finisce questo Consiglio regionale - ha sostenuto - perchè il prefetto possa stabilire entro 45 giorni il voto». Il presidente della Regione ha infatti ricordato che la legge stabilisce la convocazione delle elezioni dai 45 ai 90 giorni dallo scioglimento dell'Assemblea regionale. E, anche forte delle dimissioni in bianco dei consiglieri del PdL, Formigoni ha concluso sostenendo che occorrono «tempi rapidissimi» per aprire una nuova legislatura.

«Ritengo infatti - ha sottolineato - che una Regione così importante come la nostra non possa rimanere senza un governo pienamente legittimo per un tempo più lungo». Formigoni ha anche commentato la possibile candidatura alla presidenza della Lombardia di Maroni: «Ritengo irrituale che il capo di un partito che ha fatto cadere la Giunta che ha lavorato bene possa pretendere di essere il candidato».

Sostanzialmente alle elezioni per i nuovi rappresentanti della Regione Lombardia si andrà prima di Natale: «Si può e si deve andare a votare prima di Natale o al massimo a metà gennaio» ipotizza Formigoni rispondendo ai giornalisti all'uscita dal Consiglio regionale. Il governatore ha osservato che il termine minimo di 45 giorni «cade la domenica prima di Natale» ma comunque dovrà decidere il Prefetto. Formigoni ha ribadito di ritenere «un errore interrompere questa legislatura».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata