Giovedì 18 Ottobre 2012

La nuova Rsa, un piano in meno
Comun Nuovo vedrà Città Alta

La futura casa di riposo di Comun Nuovo si abbassa di un piano: invece che 13,5 metri sarà alta 11,27 metri. Guardando a nord del paese si potrà quindi vedere Città Alta senza interferenze. A darne notizia il sindaco Dante Cortinovis dopo un incontro avuto con i tecnici della Sicura srl, la società milanese proponente il progetto di costruire a Comun Nuovo una Rsa (Residenza sanitaria assistenziale).

«Sarà abbassata da quattro a tre piani – spiega il primo cittadino –, ridurremo così l'impatto visivo dell'edificio che rischiava di interferire con la vista di Città Alta. Si ridurrà così anche la sua disponibilità di posti letto da 120 a 100, numero comunque ritenuto adeguato».

Comun Nuovo fa quindi un passo indietro rispetto a quanto deciso lo scorso ottobre: allora il Consiglio comunale aveva approvato che sulle aree verdi adiacenti il palazzetto sportivo, dove è prevista la costruzione della casa di riposo, si potessero edificare nuovi palazzi con un'altezza massima di 13,5 metri, in deroga al limite stabilito sul resto del territorio pari a 10,5 metri.

Ma il progetto della Rsa andrà in porto? L'amministrazione comunale è convinta di sì e nei giorni scorsi ha compiuto il primo passo concreto per la sua realizzazione: è stato firmato con le Fonderie Officine Pilenga, la società Agricola sviluppo e l'Agricola immobiliare Albarella, un protocollo di intesa che permetterà al Comune di entrare in possesso di due terreni.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 18 ottobre

r.clemente

© riproduzione riservata