Sabato 03 Novembre 2012

I maratoneti: «Tante zone al buio
sembra di essere su un altro pianeta»

«Si, purtroppo, è stata cancellata». Inizia così il racconto di Edy, dei Runners Bergamo, a New York per la maratona. Ecco cosa racconta.

«La notizia inaspettata ci ha raggiunto, ieri in tarda serata. Ancora ieri mattina i maratoneti facevano gli ultimi allenamenti in Central Park in una bellissima giornata autunnale mentre gli operai stavano transennando le strade e mondando i palchi.

Questa decisione fa venire parecchi dubbi ai maratoneti che hanno investito parecchio denaro e tempo per preparare questo evento. Ieri sera, dopo aver consumato una deliziosa cenetta assieme al ns doctor Pasi (super-arrabbiato per la decisione presa) , abbiamo percorso alcune zone centrali completamente al buio, sembrava di essere su un altro pianeta.

I vigili dirigevano il traffico con una pila. Immagino la stanchezza delle forze dell'ordine impegnate numerose ore al giorno. Nella zona sud di Manhattan (verso la 40ma strada) sono ancora senza luce, acqua, riscaldamento, non c'è carburante e la metropolitana funziona parzialmente, ma gli autobus sono frequenti e gratuiti.

Alcuni ospedali sono stati chiusi e gli altri funzionano a regime ridotto per carenza di personale. Alcuni colleghi di mia figlia e di mio genero non sono ancora riusciti a raggiungere il posto di lavoro. Da noi fortunatamente va tutto bene l'unico problema è stato il collegamento ad internet.

Oggi faccio un giro all' Expo per vedere che aria tira tra i maratoneti , ma come potete immaginare saranno super arrabbiati: hanno investito tempo e soldi per questa maratona. Nel pomeriggio vorrei fare una corsetta sull'East River verso sud per vedere fino a dove si riesce arrivare.
Un saluto».

r.clemente

© riproduzione riservata