Sabato 01 Dicembre 2012

Oneri di urbanizzazione dimezzati
Bergamo, arrivano i maxi-sconti

Nessun aumento per gli oneri di urbanizzazione. E questa è la prima buona notizia. La seconda è che in arrivo ci sono pure i maxi sconti. In una logica di cassetto potrebbe quasi sembrare controproducente visto il crollo verticale degli stessi oneri negli ultimi tre anni, ma agli amministratori comunali, impegnati nel definire gli ultimi dettagli del nuovo regolamento edilizio e di pari passo le disposizioni sui contributi a carico degli operatori, è parsa l'unica strada percorribile per ridare ossigeno a un settore, quello edilizio appunto, che ormai arranca.

La ricetta di Palafrizzoni è quasi pronta. «L'idea di fondo – spiega l'assessore Tommaso D'Aloia (Edilizia privata) – è che di fronte a una situazione del genere il miglior incentivo sia sicuramente quello di non alzare gli oneri. A questo abbiamo affiancato tutta una serie di interventi in grado di favorire un'edilizia al passo coi tempi, puntando innanzitutto a preservare il consumo del territorio e privilegiando di conseguenza il recupero dell'esistente». 

C'è anche tutta la questione legata all'edilizia sostenibile e al risparmio energetico. E anche qui gli sgravi sono belli corposi: 50 per cento in meno per gli edifici certificati come «casa passiva», ovvero a impatto zero, la cosiddetta A+; una riduzione del 35 per cento in meno per le «case clima», quelle in classe A e, infine, una riduzione del 35 per cento per gli immobili Cened A, così come per le sostituzioni edilizie previste dalla Regione Lombardia, mentre per quelli in classe Cened B la diminuzione si attesterà sul 15 per cento.

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 1 dicembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata