Sabato 01 Dicembre 2012

Bariano: appicca il fuoco in casa
Notte di paura, anziana in ospedale

Momenti di paura e apprensione l'altra notte a Bariano per l'azione di un uomo - affetto da problemi psichici e di tossicodipendenza - che ha dato fuoco all'appartamento nel quale abita e dove si trovava anche l'anziana madre.

L'incendio, che ha danneggiato completamente l'abitazione, poteva avere conseguenze ben più gravi. Si è sviluppato alle 4 di venerdì mattina 30 novembre in una palazzina di via San Giovanni Bosco, al cui primo piano abitano l'uomo di 46 anni e la mamma di 77.

Nel medesimo stabile risiedono altri inquilini e, con la propria famiglia, anche la figlia della donna, che è stata la prima a intervenire non appena ha sentito provenire dal vicino appartamento le urla della madre. Stando alla ricostruzione dei soccorritori, sembra che il quarantaseienne, in cura al Sert di Martinengo e al Cps (Centro psico-sociale) di Romano, in un momento di mancato controllo abbia deciso di dare fuoco alla casa.

Avrebbe sparso dell'alcol etilico sul letto matrimoniale di una delle camere, accendendo poi un fiammifero col quale ha innescato l'incendio. Il liquido infiammabile in un attimo ha avvolto le lenzuola e il materasso, generando da subito anche un odore acre e un fumo denso. Solo quando le fiamme hanno avvolto anche parte dell'arredamento l'anziana donna si è accorta di quanto stava accadendo e si è messa a urlare chiedendo aiuto, mentre il figio è rimasto imperterrito.

Dopo l'intervento dei vigili del fuoco, la donna è stata ricoverata all'ospedale di Romano e qui ricoverata, mentre l'uomo è stato accompagnato nel reparto psichiatrico dell'ospedale di Treviglio. L'appartamento è stato dichiarato inagibile.

Leggi di più su L'Eco di sabato 1° dicembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata