Lunedì 24 Dicembre 2012

Ponti, gallerie e viadotti:
nel vivo i lavori della Tav

Anche la Tav inizia a fare sul serio. Finora i lavori di costruzione del tratto Treviglio-Brescia della linea ferroviaria Av/Ac (alta velocità e capacità), il cui termine è previsto per la fine del 2016, non si sono molto percepiti sul territorio, sebbene siano proseguiti regolari.

Il motivo è che Cepav 2, il consorzio incaricato da Rfi della sua costruzione, è partito con operazioni preliminari come la bonifica bellica e archeologica e la risoluzione di interferenze.

Ora invece si entra nel vivo. Dopo i primi lavori per la costruzione (svolti direttamente o attraverso appalti e subappalti) di sottopassi e cavalcavia, stanno per cominciare quelli per la costruzione dei manufatti più grandi previsti lungo il tracciato ferroviario: si tratta dei viadotti sui fiumi Serio e Oglio, che verranno eretti a fianco dei ponti già completati della Brebemi.

Il tratto Treviglio-Brescia della Tav correrà infatti parallelo al tracciato dell'autostrada e, a maggiore distanza, a quello della linea ferroviaria Milano-Venezia, con la quale è previsto un collegamento a Caravaggio.

La costruzione dei viadotti sul Serio, tra Fornovo San Giovanni e Fara Olivana con Sola, e quello sull'Oglio, fra Calcio e Urago (Brescia), possono partire solo ora proprio perché in autunno si è conclusa la bonifica bellica dell'alveo di entrambi i corsi d'acqua.

r.clemente

© riproduzione riservata