Martedì 01 Gennaio 2013

A Piario il primo nato nel 2013
All'1,19 ecco Ali, è il sesto figlio

Il primo nato nell'ospedale più decentrato e lontano da Bergamo, il Locatelli di Piario, dove verso l'1 di notte è nato un bel maschietto, Ali Agni, sesto figlio di una famiglia di marocchini che risiede a Gazzaniga da diversi anni. Nella notte di Capodanno le mamme in travaglio hanno deciso di riposarsi, visto che si sono registrate poche nascite.

Ali, che pesa 3,400 kg, è venuto alla luce assistita dalla dottoressa Alessandra Visconti, dalla ostetrica Loredana Morettini e dalle infermiere Cristiana Bianchi e Carla Savoldelli. La mamma Aicha, di 33 anni, e il padre Youssef, di 36, muratore, sono ambedue originari di un villaggio vicino Ouarzazate, in Marocco, e avevano già 5 figli, di 15 anni il più grande e di 2 la più piccola.

La seconda è stata Diana Stocco, nata all'ospedale di Alzano alle 4,23. Sta bene e pesa 3,120 kg. Diana è la primogenita di Denise e Manuel che abitano a Romano di Lombardia: per loro, dunque, la gioia è decisamente doppia.

Terzo, e primo nato al nuovo ospedale di Bergamo nel 2013, Riccardo Filisetti, venuto alla luce alle 6,56 di stamattina. Riccardo pesa 3,190 kg ed è il terzo figlio di mamma Laura Buzzetti e papà Francesco Filisetti, un carabiniere. La famiglia abita a Nembro. I primi due figli erano nati ai Riuniti. Felicissimi i due genitori 35enni, soprattutto mamma Laura che ha partorito dopo quattro ore di travaglio. Dopo Riccardo, al nuovo ospedale di Bergamo sono nati anche, per completare il podio, Eliam di Cologno al Serio (3,090 kg) alle 9,22 e Gaia, da genitori boliviani, alle 9,25 (peso di 3,930 kg).

Alle 7,50 primo fiocco, azzurro, a Treviglio, dove è nato Christian Agostino di Vailate: pesa 3,760 kg. La mamma è Monica Assesselli, 29 anni, il papà è Jonathan Agostino, 24enne di origine colombiana adottato da piccolo da una famiglia italiana.

Nella notte di Capodanno le mamme in travaglio hanno deciso di riposarsi, visto che si sono registrate poche nascite. Nessuna nascita al Bolognini di Seriate, al policlinico di Ponte San Pietro, all'ospedale di San Giovanni Bianco e a quello di Calcinate.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata