Mercoledì 23 Gennaio 2013

«Non archiviate il fascicolo Fikri»
La famiglia di Yara fa opposizione

Il gip non deve archiviare la posizione del giovane operaio marocchino Mohammed Fikri. Lo chiede la famiglia di Yara Gambirasio che tramite l'avvocato Enrico Pelillo ha depositato la sua opposizione all'archiviazione.

Alla base della richiesta, la tesi della famiglia secondo cui la traduzione originaria non era sbagliata, avrebbe detto proprio “Non l'ho uccisa io”, e i peli trovati sul corpo sono ancora in attesa di una spiegazione e di una attenta analisi genetico forense.

“Posso dire che non capisco per quale motivo l'opposizione viene fatta solo in questo momento, quando di fronte alla prima richiesta di archiviazione non c'era invece stata”, ha commenta a caldo il difensore di Mohammed Fikri, l'avvocato Roberta Barbieri.

La parola torna ora al giudice per le indagini preliminari Ezia Maccora: sarà lei a decidere se e quando fissare l'udienza in camera di consiglio per valutare nuovamente il tema archiviazione per Mohammed Fikri. La legge, in questo caso, non pone limiti perentori di tempo: sta al giudice valutare gli atti a disposizione e valutare l'ammissibilità dell'opposizione.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo in edicola

e.roncalli

© riproduzione riservata