Giovedì 24 Gennaio 2013

Perfezionarsi all'estero
Un concorso della «Morelli»

Il Rotary Club Bergamo, sollecito nel promuovere l'educazione e l'istruzione dei giovani e nello stimolare al di sopra delle frontiere il sorgere di concreti rapporti d'amicizia e di collaborazione fra i popoli, ha elargito alla “Istituzione Morelli” unitamente alla Provincia di Bergamo, al Comune di Bergamo, alla Bonaldi Motori spa e alla Fassi Gru spa, contributi che consentono di bandire, per l'anno 2013, un concorso inteso a premiare un giovane studioso bergamasco che si proponga di seguire all'estero dei corsi di perfezionamento, per l'ammontare complessivo di 20 mila euro netti.

Il premio è indivisibile e il relativo concorso è aperto in base alle norme statutarie della “Istituzione Morelli”. I concorrenti dovranno presentare al segretario della “Istituzione Morelli” Dott. Andrea Boreatti via A. Maj 14/d - Bergamo: a) la domanda di concorso in carta libera; b) il certificato di nascita e gli altri documenti i quali valgono a comprovare che il concorrente si trova nelle condizioni volute dall'art. 7 dello statuto qui a piedi riportato, anche mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione, prevista dalla legge 4 gennaio 1968, n. 15; c) i lavori di cui all'art. 8 dello statuto pure riportato; d) un elenco dei documenti e lavori di cui alle lettere b) e c).

Il tempo utile per la presentazione dei documenti per partecipare al concorso scadrà il 31 marzo 2013. Il segretario rilascerà regolare ricevuta dei documenti e dei lavori presentati (art. 8 del regolamento) e li sottoporrà, debitamente elencati, all'esame della Commissione Amministratrice. Si riterranno come presentati in tempo utile anche i lavori spediti per posta, in piego raccomandato, purchè consegnati all'Ufficio Postale non oltre la data suddetta.

La Commissione Amministratrice della Istituzione, accertatasi, a sensi dell'art. 15 del regolamento, che i concorrenti si trovano nelle condizioni volute dagli artt. 7 e 8 dello statuto, trasmetterà i loro elaborati scientifici all'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti di Venezia. A questo Istituto infatti compete, per turno, a norma dell'art. 9 dello statuto, di esprimersi sulla attitudine dei concorrenti a trarre reale profitto dagli studi di perfezionamento che si propongono di frequentare all'estero.

Per informazioni gli interessati potranno rivolgersi al segretario sunnominato, Via A. Mai 14/d (tel. 035/24.80.44).

a.ceresoli

© riproduzione riservata